numero verde 800 188 647 info@rcsconsulting.it

L’art. 25-septies D.Lgs. 231/2001 del catalogo dei c.d. reati presupposto, richiama le fattispecie di cui agli artt. 589 (omicidio colposo) e 590 (lesioni personali colpose gravi o gravissime) del codice penale ove tali reati siano commessi in violazione della normativa a tutela dell’igiene e della sicurezza sul lavoro e sia identificabile un interesse o vantaggio per l’ente.

In una situazione così grave come quella attuale legata al Covid-19, lo stato accertato di pandemia che investe il nostro paese, potrebbe esporre l’ente alla responsabilità amministrativa da reato ai sensi del D.LGS 231/2001 che si andrebbe ad  aggiungerebbe alla responsabilità derivante dal D.LGS 81/08 testo unico in materia di sicurezza.

Si consiglia agli Enti, per evitare di incorrere in tali responsabilità, di valutare attentamente i rischi di contagio cui sono esposti i propri dipendenti nel contesto lavorativo e adottare misure idonee ad impedire o comunque mitigare il concretizzarsi di tale rischio, anche nei confronti di terzi (ospiti assistiti, appaltatori, etc.)
Per maggiori informazioni contattaci.

Pin It on Pinterest

Share This